DETRAZIONI POSSIBILI PER IMPRESE

Prima possibilità
AGEVOLAZIONE FISCALE DEL RISPARMIO ENERGETICO DEL 65% 
Con la legge di bilancio per il 2017, sono state prorogate fino al 31 dicembre 2017 le detrazioni fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico. Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento. In particolare, sono ammessi all’agevolazione: le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali) v le associazioni tra professionisti v gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale. Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro.

Seconda Possibilità
PARTECIPAZIONE AL BANDO INAIL
Contributi del 65% sull'investimento
A fondo perduto sino a 130000 Euro
Anno 2017
Oltre 244 milioni di euro di incentivi a favore delle
piccole e medie imprese che investono in sicurezza sui luoghi di lavoro ad esempio mediante:
- l'acquisto e/o la sostituzione di macchinari/attrezzature
- il rifacimento di impianti
- la sostituzione di coperture e di parti in cemento-amianto (eternit)
Più di 40 milioni di euro destinati alla sola Lombardia!
 DETRAZIONI POSSIBILI PER PRIVATI

Prima possibilità
Detrazione 50% per le ristrutturazioni
La detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2017,
fino ad un tetto massimo ammissibile di 96mila euro, spetta per gli
interventi di:
- manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale;
- manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su tutte le parti comuni degli edifici residenziali;
- ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati dalle calamità naturali, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
- acquisto e costruzione di box e posti auto pertinenziali;
- eliminazione delle barriere architettoniche;
- acquisto e installazione di impianti fotovoltaici;

Seconda possibilità
ECOBONUS al 65%  Detrazione al 65% su lavori di riqualificazione energetica degli edifici, con un tetto di spesa agevolabile che cambia a seconda della tipologie di intervento.

Per informazioni scrivete una mail a info@fratellimalafronte.it

Contattaci per un preventivo

Share by: